Carabinieri e Polizia locale continuano indefessi la loro azione sinergica di contrasto allo spaccio tra la stazione ferroviaria del Villaggio Snia e i boschi del Parco delle Groane.

Sequestrata droga e contanti nel Parco delle Groane

L’ultimo blitz per restituire il Parco alla legalità è scattato nel tardo pomeriggio di giovedì. L’operazione congiunta dei militari della tenenza cittadina e degli agenti del comando di Polizia locale si è conclusa con il sequestro di 75 grammi di eroina, 100 euro in contanti (probabile provento dell’attività di spaccio), un bilancino di precisione, l’identificazione di quattro clienti e l’emissione di sei fogli di via obbligatori.

I pusher si danno alla fuga

Individuati due spacciatori, entrambi marocchini, entrambi già noti alla forze dell’ordine. Alla vista degli uomini in divisa, i due pusher sono scappati lungo i binari della ferrovia della Seregno-Saronno, dopo essere stati costretti ad abbandonare la droga.
Sono fuggiti a gambe levate, imboccando la via di fuga “fai da te” che si erano costruiti: un ponticello fatto di tubi di metallo e travi di legno. I pusher avevano infatti disseminato i tortuosi sentieri del bosco di rudimentali “trappole” che hanno reso un percorso a ostacoli l’inseguimento da parte delle forze dell’ordine.

I militari li stanno cercando

I militari, come detto, stanno cercando i due stranieri, riusciti a scappare al termine di un lungo inseguimento. Saranno segnalati all’autorità giudiziaria competente, per essere sottoposti a un provvedimento di allontanamento dalla città.

Identificati anche i clienti

Durante l’operazione sono stati identificati anche quattro clienti, uno dei quali era arrivato a Cesano da Chiasso, su un treno della Seregno-Saronno. Emessi anche sei fogli di via obbligatori.
I carabinieri sono intervenuti alla stazione della Snia dopo la segnalazione della pattuglia della Polizia locale che, quasi ogni giorno, presta servizio al “supermercato dello spaccio” per scoraggiare pusher e clienti a darsi appuntamento sui binari della stazione ferroviaria. Dopo aver sorpreso alcuni spacciatori, gli agenti sono riusciti a sequestrare loro venti grammi di eroina già tagliata e pronta alla vendita agli assuntori.