Rapinatori armati assaltano il tigotà, rubati 300 euro e varie confezioni di profumo.

Rapinatori armati

“Zitta e dammi i soldi”. Uno dei peggiori incubi per i dipendenti di un supermercato. Rapinatori armati di pistola che minacciano di sparare se non viene consegnato loro l’incasso di giornata. La vicenda si è consumata nel super Tigotà di via Buonarroti ieri, lunedì 18 dicembre.

Hanno atteso l’orario di chiusura

I malviventi hanno aspettato che il personale del super chiudesse le porte per effettuare le pulizie. Poi hanno forzato l’ingresso senza rompere nulla. A quel punto hanno estratto le pistole e minacciato dipendenti e cassiere.

Svuotata una cassa

Hanno preso un dipendente alle spalle. Poi l’hanno obbligato ad accompagnarli verso le casse. Ma due erano già vuote. Solo una custodiva denaro: circa 300 euro. Dopo aver fatto accovacciare i dipendenti hanno razziato il contenuto della cassa.

Rubati anche i profumi

I malviventi, però, non soddisfatti del bottino, hanno messo le mani su alcuni profumi in esposizione. Li hanno messi nel sacchetto di plastica insieme ai contanti. E poi la fuga, solo dopo, tuttavia, aver fatto allontanare i dipendenti sotto la minaccia dell’arma da fuoco.