Refurtiva e “attrezzi del mestiere” in auto, arrestati due lissonesi a Lentate sul Seveso.

I Carabinieri li hanno fermati in viale Italia

In auto avevano il “bottino” di un furto, oltre agli attrezzi del mestiere, in manette due lissonesi. L’arresto è scattato sabato 20, intorno alle 11, nel corso di un controllo in viale Italia, a Camnago. I Carabinieri della stazione lentatese hanno notato un’auto sospetta, un’”Audi A4″ grigia, e hanno proceduto agli accertamenti del caso. A bordo due cittadini italiani, residenti a Lissone, A.R., del ‘71, e C.L., classe ‘82 (proprietario del veicolo) entrambi disoccupati e già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

In auto arnesi atti allo scasso e refurtiva

I due erano in possesso di vari attrezzi atti allo scasso, tra cui la punta di un trapano e un paio di forbici, oltre che di un paio di orecchini e di un anello, evidentemente rubati. I Carabinieri hanno quindi arrestato i due lissonesi per ricettazione in concorso e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Hanno quindi proceduto al sequestro della refurtiva e degli arnesi e avviato le indagini per risalire alle vittime dei furti messi a segno dai due malviventi. Chi nella foto dovesse riconoscere i propri gioielli può rivolgersi alla caserma dei Carabinieri di Lentate.