Ruba videogiochi, al centro commerciale e li nasconde nelle mutande.  Arrestato due volte nello stesso giorno.

A Giussano

Ruba videogiochi, al centro commerciale e li nasconde nelle mutande.  Arrestato due volte nello stesso giorno. E’ successo Al “Carrefour” di Giussano, sabato.  Ha rubato e nascosto nelle mutande due videogiochi, sperando di sfuggire al personale di vigilanza che invece lo ha fermato quando è scattato l’allarme alla barriera delle casse. La sua brutta giornata, però, non è finita lì. Poco più tardi è stato infatti arrestato di nuovo.

Il doppio arresto

Nei guai, sabato nel tardo pomeriggio, è finito un disoccupato 28enne di Seregno, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. E’ stato arrestato per tentato furto aggravato dai Carabinieri della Compagnia di Seregno. Di circa 150 euro il valore della refurtiva.

Dopo l’arresto, il Pm di Monza ha disposto gli arresti domiciliari per il giovane in attesa del processo ma i  militari dell’Arma, sabato in serata, non lo hanno trovato in casa. Era a passeggio nelle vie di Seregno, dove è stato rintracciato poco più tardi. Così è scattato un nuovo arresto per evasione e il trasferimento nella camera di sicurezza della caserma cittadina. Oggi, lunedì, il disoccupato è atteso in Tribunale a Monza per il processo con rito direttissimo.