Un 16enne di origine albanese residente a Cornate arrestato dai Carabinieri per rapina è stato “condannato” ad andare a scuola anche se ai domiciliari.

L’arresto e le lesioni al vigilante

Lo scorso 22 marzo i militari della stazione di Vimercate avevano arresto il 16enne residente a Cornate d’Adda. Il ragazzo, insime a due complici, aveva rubato all’interno dell’Esselunga di Vimercate alcune confezioni di sushi e altro cibo per un valore totale di 50 euro. Colto in flagrante ha prima spintonato la guardia giurata e successivamente è stato fermato dai carabinieri. Il ragazzo era stato infine bloccato nella centrale via Cavour dalle forze dell’ordine.

La condanna

Il ragazzo è stato portato al centro di prima accoglienza del carcere minorile Beccaria di Milano e successivamente il Gip ha emesso la misura cautelare di permanenza in casa. Il minore però, che frequenta le scuole superiori, potrà uscire di casa per frequentare le lezioni scolastiche fino alla fine dell’anno.