Seregno, riapre la pizzeria di Sculli dopo la chiusura forzata imposta dal Prefetto.

La pizzeria “Country” riapre con un nuovo titolare

Ancora una novità nella vicenda della pizzeria “Country” di via Colzani, a Seregno. Dopo la chiusura imposta dall’ufficio Antimafia della Prefettura, riapre la pizzeria con un nuovo titolare, Antonio Sculli, figlio dello storico proprietario Santo e fratello della precedente titolare, Caterina, raggiunta dall’interdittiva notificata lo scorso giovedì pomeriggio dalla Polizia locale.

Presentata una nuova richiesta in Comune

Riapre la pizzeria. Come nel caso della precedente titolare, in Comune è stata presentata una Scia – segnalazione di inizio attività con la quale martedì sera la pizzeria ha potuto riprendere l’attività in capo ad Antonio Sculli, in attesa degli ulteriori accertamenti della Prefettura sugli sviluppi della nuova richiesta agli uffici municipali.

Intanto si attende la sentenza del Tar

Intanto si attende la sentenza del Tar al quale è ricorso Santo Sculli per cancellare il primo provvedimento di chiusura imposto dal Prefetto, alla fine di ottobre. Oggetto del giudizio anche la demolizione di una parte della pizzeria che il Comune ritiene abusiva, sulla quale il Tribunale amministrativo ha concesso la sospensiva. L’udienza di merito si è svolta lo scorso mercoledì 9 maggio.