Spara alla moglie a Bovisio Masciago, in corso Italia, poco prima delle 13 di oggi, giovedì 19 aprile.

AGGIORNAMENTO H14.55: la donna, Valeria Bufo, impiegata classe 1962, purtroppo non ce l’ha fatta, è morta all’ospedale di Monza.

AGGIORNAMENTO H14.30: il marito Giorgio Truzzi, autista classe 1961, si è consegnato ai Carabinieri di Seveso. Pare che la coppia, tre figli, si stesse separando.

Leggi anche: Ritrovata l’arma del delitto

Leggi anche: A breve l’interrogatorio del killer in caserma

Leggi anche: Parlano i vicini di casa 

Spara alla moglie a Bovisio Masciago

Un’ambulanza della Croce rossa sta trasportando a sirene spiegate al San Gerardo di Monza una 56enne rimasta ferita nel corso di un evento violento classificato come “sparatoria” dall’Agenzia regionale emergenza urgenza.

Sparatoria in strada, poco prima delle 13 di oggi, giovedì 19 aprile, a Bovisio Masciago. Sparatoria a Bovisio Masciago Un'ambulanza della Croce rossa sta trasportando a sirene spiegate al San gerardo di Monza una 35enne rimasta ferita nel corso di un evento violento classificato come "sparatoria" dall'Agenzia regionale emergenza urgenza. In corso Italia i Carabinieri Sul posto i militari dea Compagnia di Desio dei Carabinieri. Corso Italia è una zona non centrale del Comune brianzolo: un viale alberato che taglia in due una zona residenziale.

In corso Italia i Carabinieri

Sul posto i militari dea Compagnia di Desio dei Carabinieri. Corso Italia è una zona non centrale del Comune brianzolo: un viale alberato che taglia in due un quartiere residenziale.

E’ stato il marito

A esplodere o tre colpi di arma da fuoco contro la donna, Valeria Bufo è stato il marito. Pare la donna si trovasse in auto ferma a un semaforo in direzione Cesano Maderno. L’uomo, anch’egli, in macchina a bordo di una Smart, si è fermato dietro alla vettura della consorte (una Alfa Romeo Giulietta), poi è sceso armato.

Leggi anche:  Il distretto socio sanitario di via Cantù accoglierà un Centro diurno anziani

Sul posto, sotto shock dopo aver riconosciuto la vettura, anche la madre della donna ferita, arrivata in un secondo momento.

Un testimone: “Ho sentito due spari”

Il signor Giuseppe abita a pochi metri dal luogo dell’aggressione a mano armata.

AGGIORNAMENTI A SEGUIRE