Spari in strada poco fa sul confine fra Monza e Vedano, lungo la cinta del Parco? Non proprio: un 33enne è stato sì trasportato al Pronto soccorso del San Gerardo, ma per un altro motivo. Avrebbe fatto saltare il vetro della porta della cantina di casa con una gomitata, ferendosi.

Spari in strada sulla Sp6?

L’allerta è scattata alle 21.48 di questa sera, domenica 27 maggio 2018. Un’ambulanza e un’automedica sono partite a sirene spiegate (in codice rosso) verso il confine fra Monza e Vedano. Carabinieri della Compagnia del capoluogo naturalmente a supporto, perché l’intervento è stato derubricato dall’Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) come “evento violento” del tipo “sparatoria”.

Soccorso un 33enne

L’ambulanza è ripartita poco dopo con un grado d’allerta minore (codice giallo) ed è arrivata all’ospedale San Gerardo in pochi minuti (poco più di un chilometro la distanza coperta) con a bordo il 33enne, secondo primissime informazioni di origine albanese.

Cosa è successo veramente

In realtà la classificazione “evento violento: sparatoria” sembra esser nata da un qui pro quo. Che il vetro fatto “esplodere” dalla gomitata abbia prodotto un colpo, può essere… ma nessuna arma da fuoco. In pratica, l’uomo pare abbia dato un colpo per fermare la porta a vetri della cantina che nel frattempo si stava chiudendo, forse per non rimanere bloccato. I frammenti lo hanno ferito e i sanitari lo hanno soccorso completamente ricoperto di sangue.