Spray urticante liberato all’interno del centro commerciale Globo di Busnago: forse uno scherzo, ma per venti persone, tra le quali tre bimbi piccoli, si è reso necessario l’intervento del 118.

 

(foto Bennati)

Spray urticante, panico al Globo

Attorno alle 19.47 numerose persone hanno avvertito bruciore a gola e occhi oltre a tosse e mancanza di respiro. Subito è scattato l’allarme. Sul posto quattro ambulanze e un auto medica. Delle 20 persone intossicate, fra cui tre bambini di 1, 5 e 7 anni, sei adulti e 1 bambino sono stati portati in ospedale per accertamenti.

Un gioco pericoloso?

Secondo una prima ricostruzione gli intossicati, sarebbero stati tutti vittime di un gas diffuso nell’aria, forse per una bravata (e non sarebbe la prima volta in zona). Probabilmente si è trattato di uno spray al peperoncino.

Sul posto i Carabinieri

Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Vimercate e in particolare i militari della vicina stazione di Trezzo guidati dal comandante Marco Bennati. Toccherà a loro ora cercare di dare un volto ai teppisti ambientali responsabili dell’emergenza, che ha comprensibilmente fatto scatenare il panico nell’ala del centro commerciale più storica, orientata verso il centro di Busnago e la provinciale Monza-Trezzo.

Leggi anche:  Trovato morto in auto ecco chi è l'uomo

Anche un nucleo speciale

Oltre ai soccorritori e ai carabinieri, anche il Nucleo Nbcr dei Vigili del Fuoco a scopo precauzionale. Nel 2013, all’interno del medesimo centro commerciale si era verificato un analogo episodio, a seguito del quale erano rimaste intossicate 21 persone.

LA TESTIMONIANZA