Tenta di dar fuoco al palazzo. Il sindaco: “Egiziano da rimpatriare”. Questa la richiesta avanzata dal primo cittadino di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano, a poche ore da quanto avvenuto la scorsa notte all’interno di un condominio di via Carducci. Il pronto intervento degli agenti del Reparto volanti del Commissariato e dei Vigili del fuoco ha evitato infatti che la situazione potesse degenerare.

“Egiziano da rimpatriare: il mio grazie a Forze dell’ordine e pompieri”

“Ringrazio le Forze dell’ordine e i Vigili del fuoco – ha commentato Di Stefano – per l’importante operazione di questa notte che ha evitato conseguenze gravissime nello stabile di via Carducci. Ancora una volta desidero evidenziare l’efficienza e la rapidità di intervento degli agenti sestesi, la città è orgogliosa di loro e ringrazia per questa operazione che è finita in maniera positiva. Allo stesso tempo auspico la pronta espulsione del responsabile dell’accaduto, con precedenti, che ha tentato di aggredire poliziotti e Carabinieri. Di fronte a questi episodi sottolineo anche la necessità di una stretta sull’immigrazione, troppo spesso sui nostri territori arrivano anche delinquenti che dovrebbero essere immediatamente rimpatriati”.

Leggi anche:  Scontro tra un'auto e una moto a Giussano, ferito un centauro

Processato per direttissima questa mattina e mandato in carcere

Questa mattina, sabato, in Tribunale, a Monza, si è tenuto il processo per direttissima nei confronti dell’uomo di nazionalità egiziana, che era sottoposto agli arresti domiciliari. Il giudice ha convalidato il fermo di questa notte, optando per la detenzione in carcere.