Tradizione a Caponago: in piazza il corteo dei Magi. Rimane viva la tradizione a Caponago anche in occasione dell’Epifania. Questa mattina, sabato 6 gennaio, si è tenuto infatti il corteo dei Re Magi che ha preceduto la santa messa delle 10 presso la chiesa parrocchiale. L’appuntamento delle 9.45 in piazza della Pace ha visto tre papà dell’oratorio indossare le vesti di Gaspare, Melchiorre e Baldassarre. La processione, guidata da don Stefano Buttinoni, ha riportato così in vita il tradizionale arrivo dei Magi e la consegna dei doni a Gesù Bambino.

Le parole dei Magi

Durante la celebrazione i Magi hanno raccontato ai bambini presenti il significato del proprio viaggio. “Siamo partiti da luoghi diversi e ci siamo incontrati lungo il cammino – hanno spiegato – Abbiamo deciso di continuare insieme rendendo il viaggio meno faticoso. Incontrare Gesù è stata per noi una gioia immensa”. Hanno quindi deposto ai piedi della statua di Gesù Bambino sotto l’altare oro, incenso e mirra.

Leggi anche:  Sirene nella notte due ubriachi soccorsi e una aggressione in Brianza

L’appello del don

“I Magi non erano solo uomini di cultura, ma avevano capito la bellezza di appassionarsi al mistero – ha commentato don Stefano durante l’omelia – Non pretendevano di sapere tutto. Che bello – ha concluso – quando anche i sapienti e i potenti hanno la stessa capacità di un povero di inginocchiarsi davanti al mistero, di mettersi al servizio degli altri”. Al termine della messa non è mancato il tradizionale bacio al Bambin Gesù da parte dei fedeli.