Un brodo per rilanciare Star. La multinazionale che ha la sua storica sede ad Agrate, in via Matteotti si prepara a rinascere grazie a un nuovo stabilimento e alla nuova linea di brodo liquido che consentirà di aumentare la produzione del sito agratese, mantenendo invariata l’attuale forza lavoro.

La presentazione del progetto

Il sito produttivo, in fase di completamento, che sta sorgendo accanto a quello oggi in uso, e i progetti che lo interesseranno nel prossimo biennio, sono stati presentati dai dirigenti di Gallina Blanca (multinazionale spagnola proprietaria di Star), giovedì pomeriggio, chiamando a raccolta tutti i dipendenti e gli operai. E, invitando, i rappresentanti istituzionali del territorio: il sindaco Ezio Colombo, in primis, con il suo esecutivo, e il vice presidente di Regione Lombardia, nonché assessore all’Innovazione e alla Ricerca, Fabrizio Sala.

I numeri dell’operazione

Negli spazi ancora spogli dell’edificio si è brindato all’investimento, di ben 30milioni di euro, che Gallina Blanca ha messo a bilancio, per creare i nuovi spazi (due blocchi di circa 19mila metri quadrati) e riorganizzare la produzione. Un investimento importante, segno tangibile della volontà di rilanciare lo storico sito agratese, facendo tirare un sospiro di sollievo ai 200 lavoratori impiegati in via Matteotti.

La direttrice dello stabilimento

“I lavori procedono a pieno ritmo – ha dichiarato Ester Montserrat, direttore dello stabilimento – contiamo di essere a pieno regime con la linea brodo liquido entro la fine dell’anno, in modo da fornire prodotti a tutte le filiali europee del gruppo. A questa seguiranno lo spostamento nella nuova sede, della camomilla solubile e della camomilla setacciata e, via via, di tutte le altre linee, la “linea vetro” (sughi, pesto e ragù) e quella dei dadi”.

Il direttore di Star Italia

“Quest’anno, le occasioni per festeggiare certo non mancano – ha affermato, Josep Simon Barbena, direttore generale di Star Italia – all’inaugurazione del nuovo sito, si accompagneranno le celebrazione del 70esimo anniversario di Star. Azienda fondata, nel 1948 da Fulvio Fossati, che ha letteralmente cambiato e segnato le abitudini alimentari degli Italiani, con prodotti iconici. Dai dadi al ragù pronto. Un’azienda in cui crediamo e in cui abbiamo deciso di investire”. Resta, invece, l’incognita sulla destinazione del vecchio edificio. “Terminato il trasloco – ha affermato Ester Montserrat – sarà utilizzato, inizialmente, come magazzino. Poi si vedrà”.

Il vicepresidente della Regione

“Fin da bambino la visita alla Star con la scuola era una tappa obbligatoria perché icona di tradizione e innovazione ha aggiunto Sala,  vicepresidente della Regione – Ed e’ proprio su queste tematiche che noi oggi puntiamo perché rappresentano la strada verso un futuro di successo. Grazie ai vertici dell’azienda perché stanno credendo nel nostro territorio”.

Guarda la gallery