Un mazzo di fiori sul curvone maledetto della Milano-Meda dove alla sera dell’Epifania si è verificato il tragico schianto in cui ha perso la vita Greta Dicorato.

Omaggio alla 18enne morta dopo lo schianto al curvone

Un omaggio che qualcuno ha voluto lasciare per la 18enne di Cormano, che in pochi istanti si è vista infrangere tutti i suoi sogni. Il suo sorriso si è spezzato poco dopo la mezzanotte, quando l’auto su cui viaggiava con i suoi amici si è andata a schiantare nel tratto tra Meda e Barlassina, in direzione Como, per motivi ancora in fase di accertamento.

Nei giorni scorsi rilievi di tecnici e Polizia stradale

Intanto nei giorni scorsi sono stati effettuati dei rilievi tecnici nel tratto in cui si è verificato il tragico incidente stradale, un tratto curvo al termine di un lungo rettilineo, soprannominato “il curvone maledetto”. Martedì mattina la Supestrada è stata chiusa in direzione nord, con uscita obbligatoria a Meda, da tre pattuglie della Polizia stradale di Milano.

Leggi anche:  Tampona auto a Nova Milanese e scappa, rintracciato e denunciato

Dall’inizio dell’anno altri incidenti in corrispondenza del curvone

Dall’inizio dell’anno sono stati altri gli incidenti che si sono verificati in prossimità del curvone di Meda. Uno la sera di Capodanno, che ha coinvolto tre ragazzi di Mariano Comense, la cui auto si è ribaltata. Tre miracolati, che fortunatamente non hanno riportato gravi ferite.