Si inaugura oggi, alle 9.30, nel cortile d’onore di Palazzo Arese Borromeo, il ricco calendario degli eventi previsti a Cesano in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione “Se non ora quando?”, propone una serie di mostre ed eventi sul tema. Collaborano al cartellone delle proposte, gli istituti superiori Ettore Majorana e Iris Versari, e la Danzart Academy.

Le manifestazioni si aprono con l’installazione di scarpette rosse nel cortile d’onore di Palazzo Arese Borromeo, metafora di una marcia silenziosa e simbolo di tutte le donne assenti perché uccise, rapite, violentate o comunque mai tornate a casa. L’associazione “Se non ora quando?” proporrà mostre ed eventi. La prima è la “Marcia in rosa” che questa mattina partirà dal Majorana e giungerà a Palazzo, dove gli studenti del liceo artistico coloreranno simbolicamente di rosso una panchina.

Di seguito il calendario degli altri appuntamenti:

Venerdì 24 novembre, alle 10, all’Istituto Majorana, incontro aperto a tutti su “#sequestoèunamore”: proiezione e dibattito di una rappresentazione teatrale dal titolo “L’amavo più della sua vita”.

Sabato 25 novembre, alle 16, a Palazzo Arese Borromeo, rappresentazione di ballerine “Donne nel mondo” con coreografia stile caraibico contaminato eseguita dalla scuola DanzArt Academy. A seguire, “Pink Hour”, aperitivo con momento commemorativo.

Leggi anche:  In mostra i presepi più belli di Alberico Fumagalli FOTO E VIDEO

Domenica 26 novembre, alle15:30, in Sala Aurora: “Storie di donne”, due interpretazione tratte dallo spettacolo “Streghe” a cura dell’istituto Iris Versari. Alle 16, “Sono una Donna, non un errore”. Concerto di Manuela Limonta (voce) e Antonio Accarino (pianoforte). Alle 17.30, in sala ritratti: tè in rosa.

Fino al 28 novembre, il Palazzo ospita queste mostre:

“Non chiamatelo raptus” , rassegna grafica a cura di Anarkikka

“Arte, Bellezza, Coraggio, Donna” esposizione fotografica di Maria Malacrinò in collaborazione con BettyBellù. Scatti di elogio dell’arte, della bellezza e del coraggio di due donne che amano la vita

“#seqstoèunamore”. Lavori eseguiti dal Liceo artistico Majorana inerenti alla violenza di genere.

“Nel Giardino del male” a cura di “BettyBellù”. Opere composte da Anna Bellù e Elisabetta Orsenigo.