Santa Bakhita torna a Vimercate. Finalmente arriva in città, per la precisione al TeatrOreno, lo spettacolo interpretato da Laura Curino sulla missionaria che visse gli ultimi anni della sua vita nel convento delle Canossiane,  a Vimercate.

“Bakhita, storia meravigliosa”: questo il titolo della rappresentazione scritta da Filippo Soldi e Michela Marelli che sarà portata in scena sul palco di  Oreno sabato 7 ottobre, dalle 21.

La storia

E’ la storia della santa,  originaria del Sudan nata schiava, trattata come un oggetto, che riuscì a liberarsi. Un percorso straordinario, una vita che sembra un romanzo e che ora è diventata uno spettacolo teatrale, con il contributo e il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune, e la collaborazione di Artevox, Improvincia e la Scuola di teatro della Filodrammatica orenese.

Visse per tre anni in città

Come detto, la storia di Bakhita si incrociò con quella di Vimercate quando, verso la fine della sua vita, tra il 1937 e il 1939 visse nel noviziato missionario delle Canossiane.

Leggi anche:  Riacceso il tabellone per Paolo Nespoli