Con il progetto “Autotorino NOPaper” il Gruppo Autotorino si è aggiudicato il Premio per l’Innovazione Gestionale 2018. L’annuncio e la premiazione sono avvenuti questa mattina a Verona, nell’ambito dell’Automotive Dealer Day, evento di riferimento in Europa per gli operatori della distribuzione automobilistica, capace di richiamare oltre 4.000 addetti internazionali del settore, con più di 15 brand auto presenti, oltre 70 aziende della filiera in Area Business e operatori della Stampa nazionale ed estera.

A Verona la premiazione

A ritirare il premio, il Presidente Plinio Vanini, il Consigliere Delegato Stefano Martinalli e Mattia Vanini, accompagnati dal Team Innovazione e Nuovi Sviluppi: Simone Mazzoleni, Basilio Natoli, Riccardo De Munari e Gian Maria Rizzalli.

Vincente per la terza volta

“Autotorino NOPaper”, interamente concepito e sviluppato dall’azienda, rappresenta una tappa importante di un percorso digital in continua evoluzione, dedicato all’efficienza organizzativa e gestionale rivolta al Cliente. Un aspetto caratteristico in cui da sempre il Gruppo Autotorino crede fermamente ed investe risorse, energie ed intelligenze, raccogliendo risultati riconosciuti anche dagli analisti del settore. Sforzi coronati per ben tre volte con l’aggiudicazione, su questo importante palco della Fiera di Verona, del “Premio per l’Innovazione Gestionale”: per la prima volta nel 2009, quindi nel 2013 ed infine nel 2018.

Autotorino NOPaper

Quattro i delicati ambiti in cui il progetto interviene fornendo nuove, più snelle e più sicure modalità operative che si traducono in un miglior servizio al cliente: Aumentare la sicurezza dei documenti sia in termini di validità che di conservazione. Proporre soluzioni innovative, sicure e veloci come la firma grafometrica. Consentire un accesso immediato, rapido ed autonomo ai documenti archiviati. Migliorare la propria relazione con l’ambiente riducendo l’utilizzo di carta, di toner e di energia elettrica.

Leggi anche:  QC Terme cerca 20 nuovi talenti

Quattro pilastri

Il cantiere di “Autotorino NOPaper” è ancora aperto: quelle presentate a Verona sono infatti le fondamenta di un percorso che permetterà di offrire inedite funzionalità a servizio del Cliente, quali la possibilità di firma remota OTP che porterà la scrivania di Autotorino a casa del cliente ed un’area riservata in cloud, chiamata Cassetto Cliente, ove risulteranno conservati ed immediatamente consultabili i documenti connessi al possesso della propria vettura e non solo.

Gesti quotidiani reinterpretati in chiave digital

Per arrivare a questo obiettivo, “Autotorino NOPaper” ha reinterpretato in chiave digital gesti quotidiani e processi tradizionali. Il team di progettazione e sviluppo interno al Gruppo Autotorino, avvalendosi di partner selezionati tra i quali Pentana Solutions Esseitalia ed Alias Lab, ha integrato nel proprio gestionale quattro processi basilari (oppure: necessari) per raggiungere gli obiettivi prefissati: Electronic Document Managment Sistema di archiviazione digitale dei documenti; Barcode Digitale Applicabile ai documenti in formato digitale; Firma Elettronica Avanzata Conferisce validità legale ai documenti firmati in digitale; Archiviazione Ottica Sostitutiva Consente la conservazione sostitutiva dei documenti digitali.

Risultati

I numeri dimostrano come, nel 2017, siano stati raggiunti importanti livelli di snellimento ed efficienza negli ambiti in cui si è intervenuti. Numeri destinati a diventare ancor più rappresentativi nel corso del 2018, anno in cui il progetto entrerà a pieno regime:
-Documenti archiviati digitalmente: 1.000.000
-Contratti firmati digitalmente nelle filiali pilota: 3.500
-Minuti di lavoro manuale ridistribuiti: 28.500
-Risultati di ricerca ottenuti entro i 15 secondi: 100.000
-Fogli A4 risparmiati: 890.000 (con relativo risparmio di energia e di toner per la stampa)