In arrivo 100 milioni per la riqualificazione degli edifici scolastici. L’assessore Melania Rizzoli: “Interventi per messa in sicurezza e adeguamento alla normativa”.

In arrivo 100 milioni per la riqualificazione degli edifici scolastici

Dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 milioni di euro il riparto alla Lombardia per interventi di edilizia scolastica. Lo ha annunciato oggi Melania Rizzoli, l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro,  intervenuta alla conferenza stampa del dopo giunta insieme al presidente di Regione Attilio Fontana.

Quali interventi?

Una bella notizia per i sindaci e i comuni – ha precisato la Rizzoli che ha voluto spiegare nel dettaglio a quali azioni sono destinate le risorse: si va dalle ristrutturazioni straordinarie alla  messa in sicurezza, all’adeguamento sismico in base alle caratteristiche dei territori e
alle norme anti incendio. Ma rientrano anche l’efficientamento energetico di immobili di proprieta’ pubblica degli enti locali destinati
all’educazione scolastica”.

“In Lombardia sono presenti oltre 5.800 edifici scolastici a gestione statale e l’aggiornamento e i dati relativi a ogni immobile confluisce all’Anagrafe dell’edilizia scolastica regionale che a loro volta fanno riferimento al sistema nazionale dell’edilizia scolastica presso il Ministero
dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca”.

Leggi anche:  Libro bianco Assolombarda, Bonomi: "Il futuro del lavoro è sulle competenze"

I criteri per l’assegnazione dei fondi

L’assessore ha anche precisato i criteri fissati nella delibera approvata dalla giunta e che sono conformi all’impostazione nazionale per l’assegnazione dei fondi: “Progetti superiori ai 100mila euro, con un massimo dell’80% del contributo riservato ai Comuni e del 100% per Province e Citta’ Metropolitana, cui si aggiunge una riserva del 25% per le Province e le Citta’ Metropolitana con risorse del Miur”.

“Saranno valorizzati gli interventi di alta qualita’ progettuale – ha rimarcato l’assessore regionale – e la possibilita’ di utilizzo extrascolastico degli spazi scolastici. E’ atteso a giorni l’avviso per la raccolta dei fabbisogni nell’edilizia scolastica sulla programmazione nazionale per il triennio 2018-2020” – ha concluso Rizzoli.