L’Unione degli studenti di Vimercate ha proposto al sindaco Sartini l’apertura del tavolo dei giovani locale anche ai non residenti in città.

La proposta

La richiesta è arrivata dopo che, le elezioni del Tavolo giovani del Comune di Vimercate, sono state annullate e il tavolo di conseguenza non si farà. Tutto questo perché alle elezioni si è presentata una sola persona su 5 seggi disponibili.

Il comunicato

“Siamo amareggiati dal fatto che questo strumento di democrazia non venga usato al meglio dal nostro comune. – ha affermato Alessandro Meani, rappresentante dell’Unione degli studenti –
Quello che chiediamo come Unione degli Studenti Vimercate, ormai da mesi, alla giunta pentastellata è quello di approvare la nostra proposta di carta di cittadinanza per i soggetti in formazione, che apporterebbe una modifica nel regolamento del tavolo giovani. Così si potrebbe aprire anche agli studenti e ai giovani che vivono la città pur non essendo cittadini residenti.”

Politiche giovanili

L’unione degli studenti chiede anche un impegno concreto per quanto riguarda le politiche giovanili:
“Sollecitiamo la giunta ad avviare un iter per la discussione della carta in consiglio comunale e iniziare a occuparsi realmente delle politiche giovanili. Soprattutto dopo la chiusura nell’anno passato degli spazi di aggregazione come lo Spazio Popolare Studentesco e l’Acropolis in area festa, luoghi di ritrovo e aggregazione giovanile.”