Giornale di Monza > Attualità > Il borgo di Oreno nell’Autunno del Fai
Attualità Vimercate -

Il borgo di Oreno nell’Autunno del Fai

Selezionato dalla sezione vimercatese del Fondo per il contributo storico offerto

Il borgo di Oreno nell'Autunno del Fai

Oreno nella Giornata Fai d’Autunno fa il pieno di presenze

“Ricordiamoci di salvare l’Italia”

Nel programma della Giornata Fai d’Autunno, oggi, 15 ottobre, all’interno del mese di campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, l’antico borgo di Oreno è stato selezionato dalla sezione vimercatese del Fondo per il contributo storico offerto in termini di conventi, cascine e nobili presenze, illustrati in visite guidate gestite dai volontari dell’ente durante la giornata.

Allestito il banchetto del Fai

Partenze ogni mezz’ora dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 dal piazzale del Convento di San Francesco, luogo intriso di storia e arte e dalle radici medievali, dove è stato allestito il banchetto del Fai e con la possibilità di diventare soci del fondo con un piccolo contributo.

Tutte le altre tappe a Oreno

Tappe successive dell’itinerario, in centro Oreno, la Corte Crivelli, ex convento degli Umiliati, Palazzo Arbizzoni in piazza San Michele, con gli affreschi risalenti agli anni ’60 e ’70 del Quattrocento e collegabili, per la collocazione orenese, con le origini dell’artista Salaino, Gian Giacomo Caprotti.
A chiudere le visite, della durata di un’ ora, gli esterni della Villa Gallarati Scotti, esempio sublime di residenza di delizia in stile barocchetto, e delle corti rustiche San Carlo e del Lattaio.
Matteo Lucchini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente