Giornale di Monza > Casa > Doccia a filo pavimento: come guadagnare spazio in bagno

GMO Casa

Casa
0 commenti.

Doccia a filo pavimento: come guadagnare spazio in bagno

Installare nel proprio bagno una doccia a filo pavimento, ovvero priva del tradizionale piatto, è una delle richieste più di tendenza del momento

Scritto da:

Installare nel proprio bagno una doccia a filo pavimento, ovvero priva del tradizionale piatto, è una delle richieste più di tendenza del momento. Sempre più persone apprezzano il valore aggiunto di questa soluzione, rappresentato dalla grandiosità e dallo spazio libero di movimento che si genera. Essenzialmente si tratta di pavimentare senza più soluzione di continuità la zona doccia come il resto dell’ambiente, conferendo alla pavimentazione di quello spazio una pendenza tale da far confluire efficacemente l’acqua nella classica piletta, o in più moderne canaline di scarico.

Doccia a filo pavimento, che cosa cambia

La zona doccia così ricavata viene poi delimitata da una parete divisoria in cristallo di dimensioni e caratteristiche che cambiano in base al gusto estetico e alle dimensioni del bagno stesso. La parete divisoria è indispensabile in quanto impedisce all’umidità che si genera all’interno di defluire nelle altri parti del bagno migliorando nel contempo anche l’estetica. I vantaggi di questa innovativa soluzione consistono essenzialmente: nell’estrema libertà dimensionale. Non essendo più legati alle misure standard del piatto è possibile adattare perfettamente la zona doccia alla forma del proprio bagno sia esso microscopico, sia invece di dimensioni suggestive effetto Spa.

Quali sono i vantaggi dell’intervento?

• procedere alla pulizia comodamente garantendo un maggiore livello di igiene;
• il piacere di fare la doccia senza barriere. Lo spazio diventa così accessibile anche a persona con impedita o limitata capacità motoria oltre che ridurre a tutti, il rischio di inciampare in spigoli e gradini;
nella continuità estetica. Il pavimento entra anche nella zona doccia senza più soluzioni di continuità;
• economicità: quando si richiedono piatti doccia fuori misura standard o di dimensioni ragguardevoli la spesa tende a salire mentre scegliere di non installare il piatto spesso è conveniente.

Leggi anche:  Arredamento casa online, un trend in crescita

Cosa fare per effetti durevoli nel tempo

• l’installatore sia competente e di fiducia per non avere problemi di esondazioni;
• vengano installate delle canalette o canaline al posto delle classiche pilette in quanto esse sono in grado di drenare l’acqua in modo più discreto e performante;
• tutta la zona doccia venga impermeabilizzata a regola d’arte con un prodotto di comprovata durata nel tempo;
• in fase progettuale vengano calcolate con precisione le pendenze di scarico e le necessità idrauliche affinché il flusso d’acqua convogliato agli scarichi sia e si mantenga nel tempo soddisfacente, anche man mano che sporco ed incrostazioni vadano a ridurre la portata.
Questo è ancora più importante quando si sceglie di non installare una parete divisoria in cristallo (sempre consigliata): si scongiureranno in tal modo sconvenienti fuoriuscite d’acqua e allagamenti.

L’articolo Doccia a filo pavimento: come guadagnare spazio in bagno proviene da Casa.

Articolo precedente
Articolo precedente