Giornale di Monza > Cronaca > Il postino? Va di fretta e non consegna le raccomandate
Cronaca Seregno -

Il postino? Va di fretta e non consegna le raccomandate

A Seregno proteste degli utenti in centro città

Il postino va di fretta e non consegna a domicilio raccomandate e assicurate. E’ la protesta di alcuni residenti del centro città all’indirizzo del postino, che lascia nella cassetta delle lettere gli avvisi di giacenza ma non suona il citofono per la consegna della corrispondenza ai destinatari.

Raccomandate, la protesta

Nei giorni scorsi una professionista che vive e lavora in via Marconi, con un unico citofono, ha segnalato la mancata consegna di una raccomandata pur trovandosi in ufficio nell’orario di lavoro insieme a una collaboratrice. “Capisco la fretta del postino ma la consegna va garantita – commenta Silvia V. – Se non ha tempo o voglia di lavorare, che venga assegnato a un altro incarico. Ho mandato un reclamo alle Poste tramite il sito ma senza ottenere risposta. Mi sono rivolta anche allo sportello ma gli operatori hanno allargato le braccia”.

La replica delle Poste

Messa al corrente delle lamentele, Poste Italiane conferma che la procedura corretta del portalettere è la consegna della corrispondenza e, soltanto in caso di assenza del destinatario, l’avviso di giacenza da lasciare nella cassetta delle lettere. “La società assicura la propria disponibilità a verificare segnalazioni puntuali e circostanziate e si impegna  a sensibilizzare il personale sulla necessità di operare secondo quanto previsto dal regolamento”.

Leggi anche:  Addio al maestro Zini: portò il tempo pieno a Vimercate

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente