Giornale di Monza > Cronaca > Omicidio Molteni, sale il numero degli indagati
Cronaca Seregno -

Omicidio Molteni, sale il numero degli indagati

Si chiude il primo capitolo dell’indagine per l’omicidio dell’architetto Alfio Molteni: si aggrava la posizione del 60enne cesanese Giuseppe De Martino, mentre spuntano nuovi nomi nell’elenco delle persone coinvolte.

L’omicidio risale alla serata del 14 ottobre 2015 fuori dall’abitazione del professionista a Carugo. I mandanti sarebbero l’ex moglie di Molteni, Daniela Rho, e il suo amante, il commercialista Alberto Brivio.  Settimana scorsa il sostituto procuratore di Como Pasquale Addesso ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini a quattro persone. Le prime tre sono l’ex guardia giurata sevesina Luigi Rugolo, De Martino e il cesanese Michele Crisopulli. Rugolo e De Martino (accusati anche di calunnia) sono entrambi indagati per il concorso in omicidio: il primo per essere stato il tramite tra Brivio e le persone assoldate per gli atti intimidatori, il secondo invece perché avrebbe accompagnato i killer, Crisopulli e il sevesino Vincenzo Scovazzo, a Carugo quella sera (anche se per questa singola posizione è ancora in indagine). La quarta persona, nome nuovo nell’indagine, è il 58enne parrucchiere Roberto Casati, con casa e attività in centro Seveso, accusato di favoreggiamento personale per essere stato il «pony express» tra Rugolo e Brivio nei mesi dopo l’omicidio.

Leggi anche:  Giussano: terribile incidente sulla Ss36, morto un motociclista di Dolzago

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER, SMARTPHONE, TABLET E PC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente