Giornale di Monza > Cultura e turismo > I-Days 2017, i big del rock nel Parco di Monza
Cultura e turismo Monza -

I-Days 2017, i big del rock nel Parco di Monza

Sul palco anche i musicisti del territorio selezionati da Brianza Rock Festival

I-Days 2017 conferenza stampa in Regione Lombardia

Dal 15 al 18 giugno sono attesi più di centomila fan – di tutte le età e provenienti da tutto il mondo – che arriveranno al Parco di Monza per i concerti targati I-Days 2017.
Monza, la Regione Lombardia e tutta la Brianza sono pronti, ancora una volta, ad accogliere un grande evento. I nomi confermati sono quelli di Green Day, Rancid, Radiohead, Linkin Park, Blink 182, Justin Bieber e altri, per una festa adatta a diversi pubblici e gusti musicali.

Spazio a giovani e band emergenti

Per affiancare ai big internazionali la musica del territorio, anche quest’anno Brianza Rock Festival, in collaborazione con Regione Lombardia, ha attivato il contest per musicisti brianzoli e italiani. Si sono iscritti in 614, tra artisti, cantautori e band, provenienti da tutta Italia. Sono in corso le selezioni, i 16 finalisti saliranno sul palco durante gli I-Days. «Diamo un’opportunità ai giovani, diamo loro un palco e un pubblico e la possibilità di esibirsi in un evento così importante» ha detto Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese. «Regione Lombardia ritiene il Parco di Monza un luogo prioritario per promuovere l’attrattività dei nostri territori. Abbiamo già investito 55 milioni di euro sul comparto del Parco e della Villa Reale di Monza e sosteniamo da anni eventi come il Brianza Rock Festival e gli I-Days».

Leggi anche:  A Vimercate la suora ex cubista

Un evento green

Agli I-Days 2017 la parola «rock» non sarà sinonimo di problemi e disordine: gli organizzatori si impegneranno per la tutela e il rispetto del Parco e hanno intrapreso un percorso di certificazione secondo lo standard internazionale Iso 20121, per dare un’ulteriore garanzia di una gestione sostenibile e green dell’evento. L’area del Parco inoltre, dopo i concerti, sarà bonificata e piantumata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente