Giornale di Monza > Cultura e turismo > La letteratura sul palco del Teatrino di Villa Reale a Monza
Cultura e turismo Monza -

La letteratura sul palco del Teatrino di Villa Reale a Monza

La giornata mondiale del libro celebrata anche in città con ospiti ed eventi d'eccezione

Si celebra a Monza la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore istituita nel 1995 dall’Unesco. Si svolgerà con la disponibilità del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza al Teatrino della Villa Reale domenica 23 aprile 2017 alle 15.

Riscoprire il piacere della lettura

Tributo mondiale a libri e autori, incoraggia tutti, ed in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura. L’iniziativa si propone anche di mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone ed istituzioni che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’umanità.

Incontro con i grandi della letteratura moderna

Il Diritto d’Autore è un diritto fondamentale dell’uomo. Così come è un diritto ricevere informazioni, memorie ed emozionarsi attraverso la lettura. Ma senza i diritti inalienabili di chi crea un’opera oggi non esisterebbero cultura e progresso. “Educazione alla Legalità” sarà la parola chiave dell’incontro con la testimonianza dei più grandi interpreti italiani ed internazionali sul tema.

Un video presenta lo studio “Italia Creativa”

Sarà proiettato il video di presentazione dello studio “Italia Creativa” promosso da Mibact e Siae. Rappresenta il primo studio sull’Industria della Cultura e della Creatività in Italia. Traccia in maniera completa e chiara l’impatto di questa Industria a tutti i livelli. A dimostrazione che “l’Italia che crea, crea valore” come sottolineato dal Ministro Franceschini a margine della prima presentazione dello studio.

Leggi anche:  Vimercate: il teatro? Nel giardino di casa

Ospiti e professionisti del settore

Saranno presenti ospiti e professionisti del settore. Verranno rappresentati, con la collaborazione dell’Associazione Mnemosyne di Monza, alcuni dei passi più significativi del primo statuto della Società Autori (oggi Siae). A leggerli l’attrice Paola Perfetti e l’esecuzione del primo brano musicale italiano tutelato dal diritto d’autore come istituto giuridico. Senza questo oggi, per astratto, non ci sarebbe musica, interpretato dal maestro Alessandro Travaglini, clarinettista di fama internazionale.

Patrocinio dell’Unesco

L’evento è stato voluto dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana Unesco – Lombardia, dall’Associazione Intermediari Diritto d’Autore A.I.D.A.. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente