Giornale di Monza > Cultura e turismo > Festa del volontariato, quattro giorni di appuntamenti a Meda
Cultura e turismo
0 commenti.

Festa del volontariato, quattro giorni di appuntamenti a Meda

Al via la quarta edizione dell'iniziativa dedicata al mondo delle associazioni

Festa del volontariato, al via la quarta edizione: a partire da giovedì 27 aprile per quattro giorni la città si colorerà di altruismo e solidarietà. “Abbiamo iniziato quasi per scommessa ormai quattro anni fa e l’iniziativa ha avuto fin da subito un enorme successo che è andato aumentando di anno in anno”, racconta entusiasta l’assessore ai Servizi sociali Marcello Proserpio, che aggiunge: “Ogni anno è stato un crescendo di associazioni e partecipazione, a tal punto che avevamo programmato di organizzare la festa solo per un giorno e invece siamo arrivati a quattro”.

Protagoniste scuole e associazioni

Oltre all’adesione di tutte le scuole di Meda di ogni ordine e grado, sia private che pubbliche, quest’anno si potrà contare su un grandissimo coinvolgimento delle associazioni che in totale saranno trentacinque. Oltre ai comizi “storici” se ne aggiungeranno altri nuovi: l’associazione Palio, l’Intercultura, l’associazione cittadini del quartiere Polo e tante altre.

Ecco il programma della festa del volontariato

Il programma partirà in quinta giovedi nella sala del coro di Villa Traversi con una chiacchierata sulla figura di Carlo Maria Martini, come intellettuale e religioso.

Leggi anche:  Monza, all’Urban Center va in scena “Scatti di sport”

Venerdì 28 alle 21 la sala del consiglio comunale sarà animata dalla serata “Giovani aperti al mondo” in cui verranno riportate le fedeli testimonianze dei ragazzi impegnati attivamente nel mondo del volontariato.

Sabato 29 è previsto un corso di rianimazione cardio polmonare mentre, dalle 15 alle 17, truccabimbi, palloncini colorati, giochi di ogni genere, disegni e merenda finale saranno i protagonisti di un divertente pomeriggio per i più piccoli.

Alle 18 alla casa di riposo della Fondazione Besana taglio del nastro per il centro diurno e i mini-alloggi, mentre alle 20 tutti con le gambe sotto al tavolo con la tradizionale cena.

Domenica 30, dalle 10 alle 18, laboratori, esibizioni musicali, mostre, prove di rianimazione cardio polmonare, cartelloni delle scuole, commercio equosolidale e molte altre iniziative.

Articolo precedente
Articolo precedente