A Nova Milanese il centrodestra vuole un sindaco con le stellette. Ufficializzata la candidatura dell’ex maresciallo Eugenio Pizzigallo  sostenuto da Lega e Forza Italia con le liste Di più per Nova e Nova ideale

Manzoni elogia la compattezza della coalizione

Questa mattina nella nuova sede di Forza Italia in via Madonnina la coalizione di centrodestra ha presentato l’aspirante sindaco. “Siamo uniti e compatti, vogliamo ricostruire la città dandole un aspetto nuovo – esordisce il coordinatore forzista Luigi Manzoni – Pizzigallo è una persona radicata sul territorio, lo conosce bene, si è sempre dedicato agli altri ed è una figura nuova nel panorama politico”

Colombo e Lanzani vogliono dare una scossa alla città

“Ci presentiamo per vincere e per cambiare questo paese che è statico – avverte il segretario della Lega Gabriele Lanzani – il commercio, il centro sportivo e le aziende sono morti”. Anche per Antonio Colombo di “Di più per Nova” serve una scossa: “Vogliamo uscire da 15 anni di sonno, questa Amministrazione è stata la peggiore, la città deve cambiare e serve creatività. Pizzigallo rappresenta trasparenza e legalità”

Il candidato con le stellette

Pizzigallo, “uno con le stellette da 36 anni” ex maresciallo e comandante della stazione dei carabinieri cittadina fino al 2015, è stato per 18 anni allenatore di calcio nella Polisportiva e ora presidente dell’Associazione nazionale carabinieri.  Se sarà eletto assicura che il suo impegno per la città sarà a tempo pieno poiché lascerà tutte le attività in cui è impegnato. “Ho gestito ordine e sicurezza pubblica di questo paese per 23 anni – racconta il candidato – Il carabiniere non deve aver per forza un ruolo di castigatore, noi abbiamo contatti con tutti e ascoltiamo tutti”

Leggi anche:  Si alza il sipario della quindicesima edizione di Nova Fiera

Il debutto in politica

Lunghissima la sua esperienza in materia di sicurezza e conoscenza del territorio, ma quella politica? “La mia mancanza di esperienza politica sarà un punto di forza, mi hanno chiesto di essere super partes e di far funzionare la macchina comunale e questo farò. La sicurezza è un tema che mi è caro, quanto a viabilità e traffico ho battuto il territorio per anni, come servizi sociali ho ascoltato tantissime persone, per lo sport e i giovani ho allenato i ragazzi e conosco il centro sportivo come le mie tasche.  Al mio fianco comunque avrò una squadra collaudata e forte che mi supporterà”

Sicurezza al primo posto con la videosorveglianza

La sicurezza sarà sicuramente ai primi punti del programma elettorale con incremento della videosorveglianza e più aiuto al controllo di vicinato, ma tra i progetti c’è anche una macchina comunale più efficiente, maggiore attenzione all’ascolto dei cittadini, miglioramenti alla viaiblità, più parcheggi, incentivi al commercio locale, sistemazione delle scuole e rilancio del centro sportivo