Dalla nostra testata Giornaleditreviglio.it la notizia di una candidata deputata “per caso”, scelta direttamente da Silvio Berlusconi: la 71enne Carla Bianchi. 

Candidata per caso a 71 anni dopo una cena con Silvio

Liste Lombardia, Alessandro Sorte lascia Milano per Roma, e a Misano si aprirà una succursale del Parlamento: un paese, due candidati per Montecitorio e Palazzo Madama. Una è Daisy Pirovano, figlia “d’arte” dell’ ex senatore Ettore. L’altra, una candidata deputata “per caso”, scelta direttamente da Silvio Berlusconi: la 71enne Carla Bianchi  di Misano Gera d’Adda.

Deputata per caso?

Ma chi è Carla Bianchi? Settantuno anni lo scorso ottobre, abituata a lavorare nell’ombra del volontariato più che sotto le luci della ribalta politica locale, Bianchi sembra la nemesi delle (tante) show girl azzurre prestate alla politica. A decidere di inserirla in lista, si narra nei corridoi, sarebbe stato lo stesso Silvio Berlusconi, che l’ha conosciuta durate una cena nella sua tenuta di Arcore, nelle scorse settimane.  Cena alla quale Bianchi era stata presentata da alcuni amici comuni al Cavaliere, senza aspettarsi molto di più che un autografo. E invece è arrivata la chiamata. Attivissima nel volontariato cittadino di Misano Gera d’Adda, è stata membro della consulta della Bcc Treviglio (si è dimessa ieri, domenica, per incompatibilità ndr), e ha prestato servizio nelle attività benefiche di Girasole, Lago Gerundo e di diverse altre associazioni locali. Vedova, non ha mai fatto politica attiva anche se da diversi anni ha in tasca la tessera di Forza Italia. Ma a Silvio è piaciuta subito. “Mi metto a disposizione per dare credibilità alla lista”  ha detto. “Non voglio un posto al sole”. Leggi l’intervista sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 2 febbraio.