Dallo strappo col centrodestra nasce «Noi con Andrea Romano». L’ex capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale  si candida sindaco alle elezioni del 10 giugno a Nova Milanese con una sua lista

Romano si è sentito messo da parte

Andrea Romano si è sentito messo da parte nella decisione di candidare sindaco Eugenio Pizzigallo. «Sono stato escluso dai partiti – ha premesso il candidato sindaco – Non sono mai stato convocato a una riunione, eppure in qualità di capogruppo avrei dovuto partecipare alle trattative come previsto dallo statuto. Non potevo stare a questi giochi e ho preferito andarmene»

“Lista nata da un’ingiustizia subita”

Una volta fuori dal partito Romano ha deciso di affrontare un nuova sfida. «Ho incontrato tanti sostenitori che mi hanno spronato a candidarmi – ha annunciato il consigliere – La mia squadra è nata dall’impulso generato da un’ingiustizia subita. Avrei potuto tacere e assumere una carica di rilievo nella prossima Amministrazione se venisse eletta la coalizione di centrodestra, ma ho rinunciato. Perciò andremo soli e il risultato che ne uscirà sicuramente ci gratificherà»

Leggi anche:  Seveso verso le elezioni: ecco i quattro candidati alla poltrona

Sotenuto dal comitato di via Leopardi

Tra i sostenitori di Romano spiccano alcuni componenti del comitato di via Leopardi che si erano distinti per l’acceso protesta contro l’Amministrazione comunale in seguito alla nuova viabilità. Ma non solo. «La nostra lista è variegata e caratterizzata dalla presenza di persone impegnate sul territorio, stufe dei partiti» ha ricordato Romano

Sicurezza e viabilità

Poi qualche flash sul programma: «Siamo favorevoli ad un nuovo assetto viabilistico condiviso con i cittadini che vivono il quartiere e non più imposto dall’alto. Sulla sicurezza abbiamo proposte innovative e moderne soprattutto per la sorveglianza negli orari notturni»