Elezioni comunali 2018: l’election day di ieri, domenica 10 giugno, ha rinnovato tre Consigli comunali in provincia di Monza, quello di Cogliate, Lazzate e Macherio. Al ballottaggio vanno Carate, Brugherio, Nova Milanese, Seregno e Seveso.

LEGGI ANCHE: LE PRIME REAZIONI POLITICHE DOPO IL VOTO 

Elezioni comunali 2018: a Carate è ballottaggio

A Carate Brianza Luca Veggian (Centrodestra) non agguanta la vittoria al primo turno per una manciata di voti. Si va dunque al ballottaggio con il favorito che ha ottenuto qualche decimale sotto il 50% e lo sfidante Francesco Paoletti staccato di circa 15 punti. Marco Pipino si ferma a quota 8,7% e Giancarlo Grion al 6.61%.

LEGGI QUI GLI APPROFONDIMENTI

Ecco il dettaglio dei voti: 

A Seregno si va al ballottaggio ma la partita è apertissima

All’alba, al termine dello spoglio durato tutta la notte questo il riepilogo della situazione a Seregno. Ilaria Cerqua, candidato del centrodestra, vince il primo turno con il 38,06 per cento dei voti ma lo sfidante del centrosinistra, Alberto Rossi, si attesta al 35,46. Un risultato largamente positivo per il centrosinistra, con la lista civica Scelgo Seregno che sale quasi al 10 per cento. I due sfidanti affrontano il secondo turno con soli 467 voti di differenza, sono oltre 36mila gli elettori anche se al primo turno ha votato soltanto la metà.

Testa a testa anche a Nova

A Nova Milanese certo il ballottaggio tra Fabrizio Pagani (Pd, Vivere Nova, Lavoro per Nova, Unità a Sinistra per Nova) ed Eugenio Pizzigallo (Lega, Forza Italia, Nova Ideale, Di Più Per Nova). Tra i due candidati del centrosinistra e del centrodestra è un testa a testa: Pizzagallo al termine dello spoglio si è attestato al 39,97, mentre Pagani si è fermato poco dietro, al 38,16.

Anche a Seveso e Brugherio confermato il ballottaggio. Nel primo comune è nuovamente sfida tra Luca Allievi e Paolo Butti. Il candidato Allievi, sostenuto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, ha ottenuto il 46,15%. Il sindaco uscente Paolo Butti (Pd) si ferma al 27.88%. 

A Brugherio ha vinto sicuramente l’astensione con una affluenza che si è fermata a meno del 56%. Mentre per sapere chi sarà il nuovo sindaco bisognerà attendere il 24 giugno quando la città sarà chiamata al ballottaggio per scegliere tra Marco Troiano e Massimiliano Balconi. LEGGI QUI GLI APPROFONDIMENTI

Leggi anche:  Elezioni comunali in Brianza: arrivano i primi commenti VIDEO

 

Cogliate, Lazzate e Macherio eleggono il loro sindaco

Cogliate ha scelto Andrea Basilico, candidato sul quale ha puntato il centrodestra con Lega, Forza Italia e la lista “Per Sandalmazi”, vincendo sugli avversari, Vincenzo di Paolo con la lista civica “Uniti per Cogliate” e Ivan Basilico che si presentava per “Viviamo Cogliate”.

“Sono contentissima che i miei cittadini mi abbiano dato di nuovo fiducia, cercheremo di fare sempre meglio, da domani di nuovo al lavoro”. Così Loredana Pizzi commenta la sua riconferma al timone dell’Amministrazione del Borgo di Lazzate per il secondo mandato con la Lega. Nonostante la sconfitta, Andrea Fenocchio, il candidato della lista civica “Lazzate in Movimento” commenta: “Sono molto contento di cosa abbiamo fatto in questo mese e mezzo con questa grande squadra, e di aver fatto più o meno gli stessi numeri che l’altra lista aveva fatto nel 2013, ora siamo pronti per lavorare duramente”.

Anche Macherio riconferma alla guida dell’Amministrazione il sindaco uscente. Ha vinto infatti Mariarosa Redaelli  di centrosinistra  (Progetto Macherio Bareggia) con 1419 voti (48,8%) che è pronta a per il terzo mandato.

LEGGI QUI I COMMENTI