Dopo le vicende giudiziaria interviene Fratelli d’Italia: “Basta letame su Seregno”.

Fratelli d’Italia: “Non tutto è da buttare”

Per la prima volta dopo le note vicende giudiziarie, che hanno portato alla caduta della Giunta, parla Mauro Di Mauro – ex capogruppo di Fratelli d’Italia, che faceva parte della maggioranza insieme a Forza Italia, Lega Nord e Amare Seregno – in occasione della presentazione dell’iniziativa “Povera Italia” in favore delle famiglie bisognose, accanto al coordinatore provinciale Rosario Mancino (nella foto). La sua è una netta presa di distanza dall’immagine di Seregno città mafiosa e corrotta, “sulla bocca di tutti nel peggiore dei modi”.

“Rancore, invidia e speculazione politica”

“Nei due anni in Consiglio comunale come capogruppo non sono mai stato testimone di eventi e fatti riconducibili a infiltrazioni della mafia o della malavita organizzata in Comune – dice Di Mauro –  E’ difficile leggere e ascoltare certe affermazioni, gente che parla per sentito dire o con sentimenti poco nobili, di rancore e invidia. Oppure per speculazione politica con una manciata di letame su Seregno. Il tempo sarà galantuomo”.

L’intervista  all’ex capogruppo Di Mauro