A Sovico la Lega ringrazia i cittadini che hanno votato al Referendum.

6° posto nella classifica dell’affluenza

“Siamo decisamente soddisfatti per la partecipazione di quasi la metà della popolazione al Referendum sull’Autonomia” ha dichiarato il segretario dei lumbard, Andrea Colombo. “L’affluenza a Sovico risulta tra le più alte della Brianza (sesto posto in assoluto). Con il 47% di votanti e un risultato a favore del SI pari al 96%. Tutto questo nonostante l’Amministrazione comunale non si sia minimamente degnata di informare la popolazione sulla consultazione. Né tramite l’organo informativo comunale né tramite i tabelloni luminosi. Nei giorni antecedenti al voto riportavano le comunicazioni più svariate eccetto il Referendum”.

Il Referendum sull’autonomia

“Ricordiamo che il Referendum era una consultazione elettorale approvata nell’ambito del quadro costituzionale. Il Comune per una questione di correttezza istituzionale avrebbe dovuto darne informativa. Invece incredibilmente di fronte a un’occasione storica, si è preferito ignorarla. Per una volta ai cittadini veniva chiesto di esprimersi con un Referendum su una legittima aspirazione di autonomia regionale. Come avviene nelle democrazie più avanzate d’Europa. Dopo la bocciatura del Referendum Costituzionale di Renzi del 2016, questo è il secondo campanello d’allarme. Squilla a meno di un anno dalle prossime elezioni comunali. Allarme sia per l’Amministrazione che per il Partito democratico sovicese che, ricordiamo, aveva organizzato un incontro denominato “il Referendum inutile”.

Leggi anche:  L'onorevole Grimoldi e l'inchiesta di Seregno "Grave errore giudiziario"

Il ringraziamento ai cittadini

“Ringraziamo i 3.061 cittadini che hanno partecipato al voto e che hanno espresso un segnale forte e chiaro. Sovico non è più disposta a lasciare 88 milioni all’anno di residuo fiscale, contro un bilancio comunale di soli 5 milioni di euro” conclude Andrea Colombo.