Il sindaco telefona a casa dei cittadini per avvertire delle emergenze? Opposizioni sicure: “E’ una mossa da campagna elettorale”.

Telefonate del sindaco

Il sindaco telefona a casa dei cittadini per avvertire delle emergenze?  “E’ una mossa da campagna elettorale”. Ne sono sicuri Massimiliano Balconi di X Brugherio e Roberto Assi di Brugherio popolare europea. Entrambi i consiglieri comunali di opposizione hanno preso di mira l’iniziativa che ha come protagonista Marco Troiano. Mercoledì infatti alle 18 è squillato il telefono di ogni casa della città: dall’altra parte della cornetta c’era il primo cittadino, che ha inaugurato il sistema di allerta telefonica per le emergenze.

“E’ campagna elettorale”

Il primo ad esprimere perplessità è stato Balconi. “E’ una mossa da campagna elettorale. Non parliamo del progetto, piuttosto non capiamo proprio perché è stata scelta proprio la voce del sindaco”. Per Assi si tratta di un gesto indelicato verso la cittadinanza. “L’invadenza della campagna elettorale personale del sindaco, il quale, usando strumenti istituzionali, cerca di entrare perfino nelle case della gente, denota arroganza e, ad un tempo, profonda incertezza”.

Leggi anche:  Un torneo di calcio dedicato alla memoria di Andrea La Rosa

Il servizio completo sul numero del giornale in edicola e nello sfogliabile on line da sabato 20 gennaio.