Fuori programma, lunedì sera in Consiglio comunale a Monza.
Alcuni attivisti di CasaPound hanno compiuto un blitz con striscioni e invettive nei confronti della Giunta Scanagatti.

Il motivo: ancora una volta la questione profughi.
In sala, insieme agli esponenti della Destra estrema, anche una delegazione di residenti delle case di via Asiago.

In aula era presente anche il vicequestore Angelo Re a dar man forte alla Polizia locale presente a presidiare i lavori.

Nella giornata di martedì sono giunte le varie reazioni del mondo politico monzese.