Multe a chi si ferma dalle prostitute, per concordare una prestazione sessuale o per chiedere informazioni: polemica a Lentate per la modifica del regolamento di Polizia urbana, approvato dal Consiglio comunale con il voto contrario delle minoranze.

Pugno duro contro la prostituzione, arrivano le multe

Pugno duro del sindaco Laura Ferrari contro la prostituzione e i fenomeni di degrado: “E’ una modifica che ho fortemente voluto e che deriva da un’esigenza molto sentita dai cittadini, per garantire un maggiore decoro. Applicare il decreto Minniti avrebbe comportato una soluzione temporanea, mentre in questo modo il provvedimento sarà praticamente definitivo”. Coinvolti non solo gli agenti della Polizia locale, ma anche le altre forze dell’ordine che operano sul territorio, in particolare i Carabinieri.

La consigliera Pd Nardozza: “Così ghettizzate le prostitute”

“La prostituzione non è un reato, questa modifica penalizza i clienti, ma anche le prostitute, è come se gli si togliesse il pane. Sanzionando chi si avvicina a loro in qualche modo le ghettizzate”, con questo intervento la consigliera Pd Giada Nardozza, ha “bocciato” la proposta dell’Amministrazione, suscitando lo stupore della maggioranza.

Leggi anche:  I genitori dell'Iris Versari rivogliono Scienze applicate

Servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola e online martedì 31 ottobre 2017.