Cristina Pitonzo, vincitrice della 100 km di Seregno, è stata sospesa per doping.

Aveva vinto

L’Organizzazione nazionale antidoping (Nado) ha sospeso in via cautelare Cristina Pitonzo.  Poco più di un mese fa  l’atleta in questione vinse la 100 chilometri di Seregno. La corsa era valida anche Campionato italiano sulla distanza e la portacolori del Gs Maiano si era imposta in grande stile, precedendo la tedesca Julia Fatton e Cristina De Stefano.

Il dispositivo

“La Prima sezione del Tna, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura nazionale antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare Cristina Pitonzo (tesserata Fidal). L’atleta è stata riscontrata positiva alla sostanza Betametasone a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine del Campionato italiano individuale km 100 assoluto e Master –  Centochilometri di Seregno, svoltosi a Seregno il 15 aprile 2018″.

E ora?

All’epoca Pitonzo corse i 100 km in 8 ore 32 minuti e 16 secondi. Al momento, trattandosi di sospensione, non ci sono provvedimenti definitivi nei confronti dell’atleta. Nei suoi confronti inizierà poi il procedimento da parte del Tribunale nazionale antidoping. Il Betamesone è un cortisonico utilizzato nella cura dell’asma.