Arena Garibaldi, 14.30: è di nuovo Pisa-Monza.

Meno importante, ma…

Non ci sono il carico di attese e la grande posta in palio che c’erano nel 2007. Allora si trattava di una finale playoff, questa volta di una “normale” partita di stagione regolare. Ormai, però, Pisa-Monza non può essere una partita come le altre. Dieci anni e mezzo or sono furono i toscani a spuntarla e a salire in B, dopo una partita giocata in un ambiente quantomeno ostile e conclusasi con scontri fra le due tifoserie all’interno dello stadio.

Chi c’era

Marco Zaffaroni, attuale allenatore del Monza, era uno dei difensori della squadra biancorossa in campo quel giorno. Con lui, di quella squadra biancorossa faceva parte anche Simon Barjie, all’epoca terzino sinistro e ora preparatore atletico della squadra brianzola. Di tempo ne è passato tanto, ma la partita resta speciale in particolare per i tifosi biancorossi. Alcuni di loro saranno anche presenti questo pomeriggio sugli spalti dello stadio di Pisa, magari per festeggiare quella “rivincita” non compiutasi all’andata.

Leggi anche:  100 km di Seregno: positiva la vincitrice Pitonzo

Sul piano tecnico

Le due squadre tornano in campo dopo la pausa invernale. Entrambe navigano in acque da playoff, anche se il Pisa dal suo campionato avrebbe voluto qualcosa in più. Il primo posto però sembra già assegnato al Livorno, che ha un vantaggio enorme su tutte le rivali. Prima della sosta la squadra di Zaffaroni aveva infilato una doppietta di vittorie, con Piacenza e Pistoiese: potrebbe essere la domenica di un tris davvero dolce.