Il TeamServiceCar Monza gioca una splendida partita, ma la vittoria è di Lodi.

Atmosfera ribollente

Un migliaio gli spettatori in un PalaRovagnati mai così pieno. D’altronde la sfida è di quelle significative, visto che Monza-Amatori Lodi è un vero derby e che la partita è la prima tappa verso lo Scudetto 2018. I giallorossi, sostenuti da quasi 500 tifosi al seguito, sono i favoriti d’obbligo. Alla fine il pronostico è rispettato, ma i biancorossazzurri di casa hanno davvero fatto sudare i lodigiani.

La partita

Lodi passa in vantaggio con il giovane fenomeno Giulio Cocco. Monza però risponde colpo su colpo e trova il pareggio con un tiro di rigore trasformato dal giovanissimo Matteo Galimberti. Partita tirata ed emozionante, in cui l’Amatori torna avanti con una massima punizione, trasformata da Domenico Illuzzi. Nella ripresa il ritmo è meno forsennato, ma le emozioni non mancano. Cocco fa 1-3 con un altro rigore, il TeamService non si arrende e la riapre con una conclusione del catalano Marc Ollè. Non basta, però. Lodi va 1-0 nella serie playoff.

Leggi anche:  Presidio Anpi al campo 62 del cimitero di Monza il 25 aprile

Cuore Monza

Seppur sfavoriti, i ragazzi di Colamaria hanno giocato una partita esemplare, mettendo in difficoltà i titolati avversari. In un frangente di gara Monza si è ritrovata addirittura in doppia inferiorità numerica (doppio cartellino blu a Batista), ma i brianzoli hanno saputo resistere ai lodigiani, tenendo la partita aperta. Ora, per tenere la serie aperta, servirà lo stesso cuore e anche qualcosa in più: per andare a gara-3 bisognerà vincere martedì al PalaCastellotti di Lodi. Missione impossibile, ma mai dire mai…

Sul Giornale di Monza in edicola e disponibile on line da martedì 8 aprile ampio servizio sulla partita del PalaRovagnati.