Domenica il derby Seregno Como, aperte ai tifosi le tribune laterali.

Per il derby Seregno Como aperte le tribune laterali

Domenica lo stadio “Ferruccio” ospita il derby Seregno Como, partitissima della 26esima giornata del campionato di Serie D. Il Commissario straordinario, Antonio Cananà, ha firmato la concessione integrativa per l’utilizzo dello stadio che sarà valida anche per le restanti partite di campionato. Saranno quindi accessibili le tribunette in muratura del lato est nell’ipotesi in cui si renda necessario separare le due tifoserie, oppure in presenza di un massiccio afflusso di pubblico che superi la capienza massima prevista per la gradinata principale. Per le due tribunette la capienza massima ammessa  è di 290 persone. Un altro passo avanti dopo la chiusura totale dell’impianto nei mesi scorsi e la successiva parziale riapertura.

Possibile anche accendere le torri faro

Qualora la luce naturale non consenta una sufficiente illuminazione del campo, sarà consentito in via eccezionale anche l’uso delle torri faro, con operazioni di accensione e spegnimento da effettuarsi soltanto a cura del personale specializzato. Restano invece il divieto di utilizzo delle torri fato nelle partite in orario notturno e di accesso alla tribuna metallica posizionata sul lato lato opposto della tribuna principale.

Leggi anche:  Cambio alla Vibe Ronchese, salta Perego

In panchina esordisce Bonazzi, il nuovo mister azzurro

Seregno Como è un derby molto sentito con un’importante posta in palio. Il Seregno naviga sul fondo della classifica, terz’ultimo, e cerca punti pesanti per la salvezza mentre il Como è secondo in graduatoria e rincorre la capolista Gozzano con due sole lunghezze di ritardo. Sulla panchina dei padroni di casa esordisce Roberto Bonazzi, tecnico ingaggiato dal presidente Carmine Castella al posto di Matteo Andreoletti, esonerato lunedì mattina dopo il pari esterno a Olginate. All’andata vinse il Seregno.