Si è tenuta nella mattinata di venerdì, nello showroom dello sponsor Rimadesio, in pieno centro a Milano, la presentazione ufficiale dell’Aurora 2017-18. La cerimonia si è tenuta 8 giorni prima rispetto al debutto nel campionato nazionale  “Serie B Old Wild West”, che i brianzoli sosterranno sul campo di Piacenza. E’ stata una bella occasione per conoscere e parlare coi giocatori, con lo staff tecnico capeggiato da Fabrizio Frates, col presidente Ivan Papaianni e con Davide Malberti, rappresentante di Rimadesio, di fatto presente e futuro della società. Allo stesso tempo è stato possibile avere la testimonianza di due uomini che hanno fatto la storia del basket desiano come Claudio Crippa, ora talent scout dei San Antonio Spurs, e Maurizio Trotti, uno che allena e ancora gioca per passione e divertimento.

Le prime dichiarazioni

Fabrizio Frates, che ha iniziato la carriera di allenatore a Desio nel 1983, ha detto: “Sono tornato qui con grande entusiasmo. Crippa e Trotti li ricordo bene nel 1983 quando ero assistente di Franco Morini”.
Claudio Crippa: “Desio deve ritrovare quello spirito di sfida, quella fame che aveva un tempo quando battagliava con Milano, Cantù e Varese. Fra 3-4 anni sarebbe bello ritrovare l’Aurora in Serie A”.
Maurizio Trotti: “Consiglio a questi ragazzi di creare prima di tutto un gruppo, di essere amici nello spogliatoio. E auguro a Desio di tornare in alto, dove merita”.

Nuovo simbolo

Durante la presentazione i giocatori hanno sfilato uno a uno, ricevendo da coach Frates la maglia della Rimadesio. C’è stato anche un restyling a livello di immagine per la società, col nuovo logo, un incrocio fra tradizione e futuro. Sono stati conservati i colori blu e arancio ma con uno stile grafico molto moderno, e anche un rinnovato sito Internet.
Sul Giornale di Desio in edicola e disponibile on line da martedì 26 settembre ampio servizio dedicato alla presentazione dell’Aurora Rimadesio.