Carabinieri con i cani antidroga a scuola a Carate Brianza.

Perquisizioni all’istituto Leonardo da Vinci

Ieri mattina, martedì, tra le 9,30  e le 10,30 i carabinieri hanno effettuato uno specifico servizio, organizzato di concerto con il dirigente scolastico, Mariagrazia Fornaroli all’interno dell’istituto di istruzione superiore Leonardo Da Vinci. L’ispezione, che ha interessato le numerose classi della scuola, aveva l’obiettivo primario e preventivo di disincentivare il consumo e lo spaccio di droga negli istituti.

Segnalato uno studente

Nel corso dei controlli uno studente maggiorenne è stato “puntato” dai cani antidroga in quanto  l’abito che indossava o lo zaino che aveva con sé risultava “contaminato”, era cioè entrato in contatto direttamente o per interposta persona con sostanze stupefacenti. Il giovane studente è stato quindi accompagnato e seguito nel controllo a bordo dell’auto che aveva posteggiato in strada in via Rivera. La perquisizione nell’abitacolo ha portato alla luce una piccolissima dose di hashish. Il giovane è stato quindi segnalato alla Prefettura come assuntore.

I controlli sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia di Seregno e della stazione di Carate Brianza con l’ausilio della squadra cinofili di Casatenovo.

Leggi anche:  Colta da malore alla Conad, soccorsa una donna

Il servizio, che già in passato  era stato effettuato all’interno dell’istituto scolastico di via De Gasperi di comune intento fra dirigenza e Arma,  è stato pensato con un’importante finalità socio-educativa nei confronti dei tanti ragazzi esposti alle facili ma pericolose “lusinghe” delle droghe.