Tra pochi giorni, grande festa alla “Sacra” di Cesano Maderno: si celebrano, il 13 luglio, i cinquant’anni esatti dalla fondazione, quando per decreto del cardinale Giovanni Colombo, la Parrocchia Sacra Famiglia veniva stralciata dalla Parrocchia Beata Vergine Immacolata di Binzago.

Il clou dei festeggiamenti a settembre

I festeggiamenti avranno il clou alla tradizionale festa patronale di settembre, ma il prossimo fine settimana entreranno nel vivo. Alle 16 di venerdì 13 luglio, da Mesero (Milano), paese natale di don Angelo Masetti, primo parrocco della “Sacra”, partirà la fiaccolata che sarà accolta nel piazzale della chiesa alle 21. In oratorio, attorno al braciere acceso dai tedofori, un breve momento di preghiera aprirà la festa finale dell’oratorio feriale. Non poteva che partire nel ricordo del primo parroco la festa della più giovane comunità cristiana delle sette di Cesano (e la più piccola per numero di abitanti): sabato diversi fedeli e il parroco don Romeo Cazzaniga sono stati in pellegrinaggio sulla tomba di don Angelo. Il suo ingresso solenne fu celebrato il 29 settembre 1968 e per vent’anni, fino al 1987, si dedicò con passione alla Parrocchia e alla comunità parrocchiale. Era invece il 16 ottobre 1966 quando ci fu la posa della prima pietra per la costruzione, in fondo a via Piemonte, di quello che allora veniva indicato come nuovo oratorio dedicato alla Sacra Famiglia (in sostituzione della chiesetta di legno prefabbricata alzata nel 1959 in via Umbria) nella parrocchia di Binzago. L’edificio poi diventato chiesa parrocchiale della nuova Parrocchia.