A Carate si celebra la giornata per  l’abolizione della schiavitù. A promuovere l’iniziativa  sono l’Anpi di Carate e Verano ed Emergency Brianza. Ospite l’eclettico artista Mohamed Ba.

A Carate insieme contro l’abolizione della schiavitù

Il 2 dicembre 1949 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvava la convenzione per la repressione del traffico di persone e dello sfruttamento della prostituzione. Il 2 dicembre è stata proclamata Giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù. Un tema sul quale invitano a riflettere Anpi ed Emergency nella giornata di domenica 1 dicembre perché “la schiavitù rimane ancora oggi un’emergenza per tutta l’umanità”.

Odissea nera, di e con Mohamed Ba

“Sono nato in Senegal, piccolo grande paese dell’Africa Occidentale. Vivo e lavoro in Italia da ormai sedici anni, posso quindi affermare di essermi gradevolmente italianizzato. Tuttavia mi muovo anche con la consapevolezza che il tronco d’albero in acqua ci sta secoli e non per questo diventa un coccodrillo. Mi sento portatori di valori, di cultura, e tradizioni che non necessariamente somigliano ai valori e alle tradizioni  italiani e cerco di costruire un ponte che colleghi il meglio di quello che determina il mio essere africano prima, senegaliano poi, con il meglio che il territorio che mi ospita mi offre”. Così si presenta Mohamed Ba, artista a tutto tondo, salito purtroppo anche agli onori della cronaca perché vittima di un’aggressione a Milano per il colore della sua pelle. Sul web ha spopolato un suo video   sui migranti in cui, tra l’altro, afferma:  “Non siamo pericolosi, siamo in pericolo. Riportiamo indietro l’orologio storico per capire il perché di cosi tanta demagogia”

Leggi anche:  Influenza 2019: la Regione stanzia 400mila euro per aumentare i posti letto in Brianza

Alla rappresentazione “odissea nera”, di e con Mohamed Ba, seguiranno interventi e proiezioni di video e foto. L’appuntamento è per domenica 1 dicembre dalle 16,30 alle 19,30 in Villa Cusani a Carate. Il pomeriggio si chiuderà con un rinfresco.  L’iniziativa è promossa in collaborazione con la comunità senegalese di Verano e l’Associazione immigrati di Camberene. La manifestazione ha il patrocinio dei Comuni di Carate Brianza  e  di Verano Brianza.

TORNA ALLA HOME