E’ stata portata direttamente dalla Polonia la reliquia di San Giovanni Paolo II e portata in chiesa a Roncello durante la messa per la festa del paese.

Il sangue del Papa tanto amato

Festa del paese speciale per Roncello che ha accolto anche una reliquia dell’amato San Giovanni Paolo II. Un dono arrivato direttamente dalla Polonia e portato in paese dal sacerdote polacco, caro amico di don Camillo Casati, don Emil Furtak. All’interno del reliquiario una piccola porzione di sangue di Papa Wojtyla. La festa per la Madonna del Rosario e del paese, che sarebbe dovuta continuare con la Festa sull’Aia, rinviata per il maltempo, ha portato in paese anche l’ospite speciale proveniente da Cracovia: arrivato sabato 20 ha officiato la messa con don Camillo ed è poi ripartito il martedì successivo dopo aver presieduto alla messa che si è svolta lunedì sera in ricordo di papa Wojtyla e poi con una messa martedì alle 15.

Leggi anche:  L'Arcivescovo Mario Delpini festeggia con Don Camillo

Le parole di don Camillo

«E’ stata una giornata di festeggiamenti con molte persone arrivate dai paesi limitrofi per festeggiare con i parenti e anche per vedere la reliquia – ha affermato don Camillo – Si tratta di una piccola ampolla contenente del sangue dell’amato Papa grazie al contatto diretto con Stanislao Dziwisz, che per anni fu lo storico segretario del papa polacco, oggi arcivescovo emerito di Cracovia.

Oggi in edicola l’intervista completa al don e le foto della festa del paese e delle reliquia.