Abbandono di rifiuti, arriva il vigile ecologico. La novità annunciata dall’assessore all’Ecologia e Ambiente di Cesano Maderno.

Abbandono di rifiuti, arriva il vigile ecologico

“Dalla seconda settimana di giugno l’Amministrazione comunale metterà in campo un pubblico ufficiale in borghese per contrastare l’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale”. Lo ha annunciato in Consiglio comunale l’assessore Salvatore Ferro (Ecologia e Ambiente), durante la risposta all’interrogazione di Giulia Fumagalli.

In via San Carlo cronico problema

Quando l’esponente del Movimento 5 Stelle ha segnalato in aula il cronico abbandono dei rifiuti davanti all’ex oratorio all’angolo tra via San Carlo e via Novara e ha chiesto soluzioni, l’assessore alla partita ha annunciato la partenza del nuovo servizio di contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio. Un’azione di controllo, prevenzione e accertamento delle violazioni. “Il sindaco – spiega Ferro – nominerà un dipendente comunale pubblico ufficiale. Gli agenti della Polizia locale sono tutti conosciuti e riconoscibili, speriamo quindi che, con una persona in borghese, potremo ottenere ulteriori risultati”.

Leggi anche:  Ponte di Paderno: iniziati i lavori alla galleria artificiale

Spesa annua di 100mila euro per rimuovere i rifiuti

“Il ritiro dei rifiuti abbandonati con atti di inciviltà e maleducazione comporta costi aggiuntivi annui per 100mila euro al Comune”, ha evidenziato Fumagalli sollecitando l’Amministrazione a un giro di vite. Lo sa bene anche Ferro, che ha spiegato  che, nella zona indicata dalla pentastellata, ad esempio, “la rimozione dei rifiuti è costata 900 euro negli ultimi due anni”. Nel 2018 – 2019 sono state 11 le ispezioni degli agenti di Polizia locale, e quando i trasgressori sono stati individuati, sono state elevate sanzioni per 150 euro. Sono state invece 15 le ispezioni di Gelsia Ambiente, per 300 euro in sanzioni.