Alabardieri di Monza: sito ufficiale oltraggiato dagli hacker in chiave porno. La segnalazione è arrivata su Facebook dal blogger “Il signor Distruggere” alias Vincenzo Maisto,  scrittore per Rizzoli e influencer salernitano seguitissimo sui social network con oltre un milione di followers distribuiti sue tre social: Facebook, Instagram e Twitter.

Fatta la scoperta, ha ovviamente segnalato il caso che ha creato molta polemica.

Se si aggiunge alla Url del sito web la parola film.php il portale – spiega il blogger su Facebook – rimanda ad un sito web pornografico. Un problema che sembrerebbe già essere stato segnalato al webmaster che si occupa della manutenzione del sito.

Alabardieri di Monza: sito ufficiale oltraggiato dagli hacker

“Gli alabardieri sono i custodi della Basilica di San Giovanni Battista” – scrive nel suo post il blogger che aggiunge “Anche il sito web è custode di qualcosa, qualcosa a cui non si arriva dal menù principale”…

La pagina segnalata dal blogger:

Commenti e, forse, altri siti web coinvolti

E non sono mancati i commenti (qui potete leggerli tutti). C’è addirittura chi segnala che il problema riguarderebbe anche altri siti web, con tutta probabilità realizzati dallo stesso webmaster.

Leggi anche:  "Veterinario gratis per gli animali di famiglie con reddito basso"

Chi sono gli alabardieri

Gli alabardieri sono un Corpo storico e molto conosciuto a Monza. Nascono come guardie della regina Teodolinda responsabili della sua personale protezione e come guardiani del tesoro custodito nel Duomo cittadino.

Sono da sempre agli ordini dell’Arciprete del Duomo che, con il Vaticano e le guardie Svizzere, è l’unica Chiesa al mondo che può disporre di guardie armate durante le Sacre funzioni più importanti, nel numero di dodici Alabardieri più un Capo, tutti nella settecentesca uniforme di panno blu orlato in oro e armati di spada e alabarda.

Oggi, con le loro divise ed alabarde svolgono il servizio per una ordinata celebrazione del rito liturgico, garantendo il servizio di vigilanza, di accompagnamento e di sicurezza durante le funzioni. Il servizio viene effettuato sia all’interno del Duomo di Monza che all’esterno, durante le processioni religiose.