Il monzese Andrea Mandelli confermato alla guida dei centomila farmacisti italiani.

Andrea Mandelli confermato alla guida dei farmacisti italiani

Il Senatore Andrea Mandelli, monzese, 55 anni, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Milano, Lodi e Monza Brianza è stato confermato per il quarto mandato alla presidenza della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, ente esponenziale della professione che conta 100mila iscritti.

E’ l’esito della consultazione svoltasi a Roma dal 12 al 15 gennaio che ha visto una partecipazione del 99%. Un risultato che testimonia l’apprezzamento e la piena adesione alla politica federale attuata sin qui, che ha promosso l’evoluzione del ruolo del farmacista all’interno della sanità italiana, conseguendo in questi anni importanti obiettivi.

Tutti gli obiettivi raggiunti

Tra questi l’implementazione del modello della farmacia dei servizi, che nell’ultima Legge di Bilancio ha ricevuto un finanziamento per procedere alla sua applicazione concreta sul territorio, l’istituzione del dossier farmaceutico, la rimodulazione del sostegno alle farmacie rurali, che nei piccoli centri costituiscono spesso il solo presidio sanitario a disposizione dei cittadini.

Leggi anche:  Allarme legionella, nei Comuni è giro di vite sui controlli

Compatti per portare ancora più innovazione

“In una fase delicata come quella attuale” ha dichiarato Andrea Mandelli “nella quale si prospetta un profondo mutamento dello scenario in cui operano i farmacisti italiani questa compattezza della professione è fondamentale per proseguire nell’opera di innovazione che abbiamo portato avanti. Il farmacista è il primo riferimento sul territorio dei cittadini. E quindi ha un ruolo di rilievo anche nella sfida per salvaguardare il Servizio sanitario, saldando l’efficacia e l’accessibilità delle prestazioni alla sostenibilità economica”.