Si sono finti carabinieri in borghese e, con una scusa, sono riusciti a raggirare una signora anziana che si trovava sola in casa, riuscendo a portarle via 250 euro in contante.

La truffa è stata messa a segno domenica nel primo pomeriggio nella frazione La Cà di Arcore, in una traversa di via Mazzini.

I due malviventi prima hanno suonato al campanello della vittima. E poi, una volta conquistata la fiducia dell’anziana, sono entrati in azione. Erano “in borghese” e non avevano segni distintivi dell’Arma.

Rubati 250 euro

Con una scusa sono riusciti a farsi aprire la porta di casa. Una volta dentro si sono fatti consegnare tutto il contante che la vittima nascondeva in casa: 250 euro in contante.

Quando sono usciti dalla sua abitazione, l’anziana si è accorta del raggiro ma ormai era troppo tardi. La donna si è messa ad urlare per attirare le attenzioni dei vicini di casa. Ma i malviventi sono fuggiti via facendo perdere le proprie tracce.

Leggi anche:  Insulti sessisti durante “La tv delle ragazze”: ecco la spiegazione della Rai