Non solo Arcore, ma tutto il mondo del ciclismo piange la scomparsa del 91 enne Fiorenzo Crippa.

In molti se lo ricordano perchè fu uno degli storici gregari dell’indimenticato Fausto Coppi.

Inizio a lavorare in una bottega di Arcore

Da ragazzo lavorava come garzone da un riparatore di biciclette di Arcore. All’inizio degli anni quaranta comincia a correre.

Da dilettante nel ’46, al Vigorelli, stabilisce il record dell’ora su tandem, in coppia con Antonio Ausenda. Nel 1948 diventa professionista e viene chiamato nella squadra Bianchi di Fausto Coppi, dove rimane sino al 1954, sempre fedele gregario. In seguito correrà un anno per la Legnano e uno per la Ignis, lasciando poi l’attività agonistica nel 1956.

Un eccellente corridore

Crippa è stato un eccellente corridore: passista, si difendeva abbastanza bene su tutti i terreni, in salita e in pianura. Ha vinto nel 1950 la Coppa Bernocchi ed ha ottenuto diversi piazzamenti in numerose gare, tra le quali la Coppa Agostoni e il Giro di Romagna. Al fianco di Coppi ha partecipato a sei Giri d’Italia e al Tour de France del 1952.

Leggi anche:  Verano, mostra di presepi da tutto il mondo

Gli ultimi anni della sua vita il ciclista li ha vissuti ad Arcore, in via Cavour, al villaggio Don Peppino Villa.

Non è ancora stata decisa la data dei funerali