A Seregno disavventura per una 22enne sulla sedia a rotelle. E’ rimasta bloccata a causa dell’ascensore guasto nel sottopasso di via Solferino. Per tornare a casa ha dovuto chiamare i Carabinieri.

I lavori in corso alla stazione

La vicenda riferita al Giornale di Seregno risale a lunedì, intorno alle 18. La 22enne sulla sedia a rotelle risiede nel grattacielo accanto alla stazione. La ragazza è scesa dal treno proveniente da Milano ma in stazione l’ascensore del primo binario è in fase di sostituzione. Così ha utilizzato gli altri due impianti per scendere nel sottopasso e risalire per raggiungere l’uscita posteriore della stazione in via Comina. Da lì ha proseguito per via Solferino dove si trova l’altro tunnel sotto la ferrovia che conduce verso il centro città.

Ascensore guasto in via Solferino

Giunta al sottopasso di via Solferino si è accorta che l’ascensore era guasto e senza nessun cartello con una spiegazione in merito. La 22enne prima ha chiamato la Polizia locale, ma gli agenti erano impegnati in altri servizi. Così ha dovuto contattare i Carabinieri, arrivati in via Magenta dopo circa venti minuti. I militari dell’Arma hanno sollevato a mano la sedia a rotelle per scendere le scale, poi la ragazza è risalita in via Magenta attraverso l’altro ascensore che invece funzionava regolarmente.

Leggi anche:  Disservizi nel trasporto ferroviario, i sindaci alzano la voce

Cinquanta minuti per fare pochi metri

La seregnese ha quindi impiegato circa cinquanta minuti per percorrere un breve tratto di strada. “Capisco che un’ascensore si possa guastare, ma so che era fuori servizio già dal 22 luglio e non so per quanto tempo. In seguito un’altra volta l’ho trovato guasto. Per chi è nelle mie condizioni è impossibile muoversi senza l’ascensore, che non può restare fermo a lungo”.

 Torna alla home page.