Avis Lentate ha premiato i suoi donatori in occasione della cena sociale.

La presidente Avis: “Grazie a tutti voi”

«Grazie a tutti voi. Siamo in 361 e quest’anno abbiamo raggiunto il traguardo delle 760 donazioni, 60 in più dell’anno scorso. Un risultato importante, che consente a Lentate di andare molto meglio rispetto anche a Comuni più grandi. Grazie davvero e ricordiamoci sempre che dobbiamo trasmettere agli altri il messaggio che donare è importante». Con grande soddisfazione Elsa Oggioni, presidente della sezione lentatese dell’Avis, ha introdotto il momento della consegna delle benemerenze in occasione della cena sociale di sabato sera in un noto ristorante cogliatese. Ha ringraziato la Giunta, presente al completo con il sindaco Laura Ferrari (uno degli assessori, Roberto Corneo, è stato anche premiato per le 75 donazioni), e tutto il consiglio direttivo.

Premiato il Cavaliere Paolo Zulian e i donatori più generosi

Ha quindi consegnato gli attestati agli avisini che hanno raggiunto particolari traguardi. In primis il Cavaliere Paolo Zulian (354 donazioni), per passare a Giovanna Callegher, Ermanno Martinati e Giuseppe Valente, che hanno donato cento volte, ricevendo il distintivo con smeraldo. Hanno raggiunto le 75 donazioni Roberto Corneo, Matteo De Giuseppe, Davide Moltrasio, Luca Moltrasio e Massimiliano Spreafico, premiati con il distintivo con rubino. Hanno effettuato 50 prelievi (distintivo in oro) Gianni Brioschi, Luigi Curci, Alberto Ghirelli, Giorgio Greguori, Giuseppe Montarello, Marisa Felicita Radice, Giovanni Ragusa, Roberta Pozzi e Massimo Valsecchi. Riconoscimenti anche a chi ha effettuato 24, 16 e o prelievi.

Leggi anche:  L’attivismo civico nell’era digitale: Fondazione Cariplo e Comune presentano MILANO PARTECIPA

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA MARTEDI’ 29 OTTOBRE 2019.